Perlasca - Il coraggio di dire no

Perlasca - Il coraggio di dire no

Alessandro Albertin

Può apparire ancora commovente ai nostri occhi la vicenda di Giorgio Perlasca. Possiamo essere mossi alle lacrime. Eppure, questa storia vera continuerà ad apparirci impossibile. Un commerciante comasco di carni, di trentaquattro anni, ricercato dalle SS come tutti coloro che hanno rifiutato di aderire alla Repubblica di Salò, si trova a Budapest nel 1944. Fingendosi ambasciatore spagnolo, riesce, rischiando la vita, a salvare più di cinquemila ebrei. Poi torna in Italia e continua la sua vita di sempre, senza parlare con nessuno della sua vicenda. Solo nel 1988 qualcuno lo scoprirà e il mondo saprà quello che lui fece. Nessun riflettore si è mai acceso su di lui, né lui ha mai pensato di essere un eroe. Nella società dello spettacolo questo è difficile da credere. Ancora oggi, la sua vicenda è ignota ai più. La ragione di tutto questo non sta nel suo atto eroico, ma nel modo in cui lui l’ha sempre inteso: come un gesto della vita quotidiana. Perlasca si è sempre considerato un uomo normale, che ha compiuto ciò che qualunque uomo normale avrebbe compiuto. Come Padre Kolbe e come tanti altri a noi ancora sconosciuti. Ma forse proprio qui sta il punto. Cosa significa essere normali? Basta, in fondo, un istante di sincerità per renderci conto che proprio questa – cioè essere uomini normali – è la più grande delle imprese, il più eroico tra tutti gli atti. Ciò che ci rende eccezionali non è altro che questo: essere quello che siamo. (…)
Luca Doninelli

Di Alessandro Albertin. Regia Michela Ottolini con Alessandro Albertin. Produzione TEATRO DE GLI INCAMMINATI TEATRO DI ROMA - TEATRO NAZIONALE. In collaborazione con OVERLORD TEATRO. Col patrocinio FONDAZIONE GIORGIO PERLASCA.

Perlasca - Il coraggio di dire no

Alessandro Albertin

Perlasca - Il coraggio di dire no

Alessandro Albertin

  • 30-01-2018 21:00

Perlasca - Il coraggio di dire no

Alessandro Albertin

Nessun video momentaneamente disponibile.